La Guarigione come cammino dal Piccolo Io al Sé

Che cosa è la guarigione? Come si manifesta? Chi è che ci guarisce e soprattutto, dove trovarla?

Ultimamente ho partecipato al corso di Rebirthing e Movimento Cosciente
che si è svolto a Foligno in due bellissime giornate.
Ecco, in quell’occasione si è creato un cerchio di guarigione. Ho preso parte a diversi seminari
e corsi e tutti avevano questa prerogativa: l’unione interiore tra i cuori dei partecipanti.

Durante quei momenti, il manifestarsi di questa condizione rendeva possibile la guarigione
e il miracolo fluiva dentro e attorno a noi.

Sì, ho parlato di miracolo, poiché sono convinto che esso si trovi già dentro di noi
e che non sia una Grazia discesa dall’Alto come atto di fede per chi è meritevole.
La Guarigione spontanea è alla portata di tutti, ma non è raggiungibile da tutti
poiché tra noi ed Essa vi è un gravoso ostacolo: la paura.
Durante nostra vita facciamo continua esperienza della paura che si manifesta intensa
in circostanze di dolore, ma che avvertiamo anche nelle occasioni di gioia.
Il sentimento di paura fa parte di noi e spesso lo percepiamo in momenti inaspettati:
mentre guardiamo nostro figlio con occhi amorevoli al parco, mentre guidiamo,
quando facciamo l’amore, nei momenti di rabbia, mentre respiriamo.

Ed eccoci arrivati al centro della questione: il respiro.
Noi non sappiamo respirare, né siamo coscienti della respirazione.
Il Rebirthing, il metodo Feldenkrais, lo Yoga col Pranayama, la PNL si basano sulla coscienza
del respiro che porta a congiungere il Piccolo Io o Ego, con il Grande Io o Sé.
Il Sé è la Coscienza Divina di cui siamo anche composti. È la scintilla che porta con sé
il benessere e la comprensione di ogni cosa. È l’Infinita possibilità del nostro corpo
di poter fare tutto e vera risorsa della Guarigione. La mente (ego), “grande architetto
della vita che viviamo”, presuntuosa, incompleta e non espansa, cerca però di ricondurre
a sé il controllo di tutto. La mente, infatti, manca di alcuni aspetti fondamentali
e uno di questi è proprio la coscienza di se stessa attraverso la respirazione.
Quando respiriamo con coscienza, la mente pian piano sparisce facendo sopraggiungere,
nello spazio Sacro che si è creato, la Guarigione.
Lo spazio percepito dal cervello si espande, e il nostro corpo con lui;
un flusso di silenzio e serenità ci pervade mentre i polmoni allargano
lo stesso orizzonte percepito, anche se ci troviamo all’interno di una stanza buia.
La Luce del Sé entra nelle nostre cellule.

Guarigione quindi alla portata di tutti. Vi sono molte vie che portano ad essa,
molte pratiche olistiche, terapie, massaggi, canalizzazioni, tecniche di concentrazione
ed espansione, di visualizzazione, etc.
Nonostante non si conoscano tecniche, la guarigione è sempre con noi poiché l’uomo stesso
è Essere Divino sulla terra e cerca di curarsi costantemente.
Purtroppo l’uomo non chiede quasi mai aiuto, ecco perché noi terapisti siamo qui con voi e tra di voi.

Desideriamo aiutarvi a ricercare voi stessi e insieme potenzieremo tale ricerca, migliorandola,
espandendola affinché possiamo accrescerci in saggezza, umiltà, grandezza e serena pace.

Un abbraccio di Luce
Om Namah Shivaya

Giuseppe Crescio
Operatore Olistico